Broker Forex

La scelta di un broker Forex affidabile è fondamentale per poter portare avanti un trading sicuro. Ma come scegliere tra le tante diverse proposte di broker che, a prima vista, appaiono tutti convenienti ed invitanti? Basta seguire alcune basilari regole, che riguardano il controllo della licenza del broker, il valore del deposito minimo, la presenza di conto demo, la possibilità di usufruire di bonus di benvenuto e, infine, la presenza o meno della leva finanziaria e di diverse modalità di fare trading.

La licenza

Per avere la certezza di affidarsi a broker Forex seri e professionali, che rispettano la normativa vigente in fatto di trading online è fondamentale rivolgersi a broker autorizzati da specifici enti. In ogni nazione, infatti, esiste un organo di controllo del trading online: in Italia tale organo di controllo è la CONSOB. Aprire un account con un broker riconosciuto dalla CONSOB è sinonimo di sicurezza. Si può tuttavia scegliere di affidarsi a broker esteri: in questo caso è fondamentale assicurarsi che siano regolamentati da enti di controllo rigidi e seri come, ad esempio, la cipriota CySec.

Il deposito minimo

Anche se non sempre si tratta di un indicazione sulla serietà del broker, scegliere una piattaforma che permetta di aprire un account con un deposito minimo di poche centinaia di euro sicuramente permette a molti aspiranti trader di poter iniziare a speculare nel Forex Market. Spesso, il valore del deposito minimo dipende dalle modalità con cui il broker opera nel mercato, ossia se si tratti di un broker ECN o MM. Il valore del deposito iniziale, quindi, non è indice di una maggiore o minore serietà dello stesso, ma solo del tipo di trading che propone.

Il conto demo

Un broker serio ed affidabile garantisce una serie di strumenti per migliorare l’esperienza di trading dei propri clienti. Uno di questi strumenti è il conto demo, ossia un account che viene offerto in alcuni casi gratuitamente e che permette al trader di comprendere il funzionamento della piattaforma o di testare eventuali strategie e tecniche di trading. Un conto demo, inoltre, è uno strumento fondamentale per i trader alle prime esperienze perché permette di imparare ad utilizzare i diversi mezzi offerti dalla piattaforma di trading utilizzando moneta virtuale e garantendo, quindi, contro i rischi insiti del trading stesso, ossia soprattutto quello di perdere il proprio capitale. Questo rischio trattiene molti aspiranti trader che però, avendo la possibilità di testare le proprie capacità tramite i conti demo, possono comprendere al meglio il funzionamento delle diverse piattaforme di trading e del mercato stesso ed iniziare a fare trading reale solo quando si sentono pronti.

I Bonus

Uno degli argomenti più discussi quando si tratta di scegliere un broker riguarda la presenza o meno di bonus di benvenuto, ossia di denaro che viene offerto dal broker al trader per poter svolgere i propri investimenti. I bonus cambiano di broker in broker non solo per quanto riguarda la quantità di denaro offerto, ma anche e soprattutto le modalità di rilascio e di utilizzo. Va sempre ricordato, però, che i soldi che vengono offerti in forma di bonus possono essere utilizzati solo ed esclusivamente per il trading e non possono essere prelevati dal proprio conto.

La leva finanziaria (Leverage)

Un altro importante strumento finanziario che può aiutare nella scelta del broker è la leva finanziaria. In realtà, la leva è molto comune e costante nei broker della stessa nazione, perché si tratta di uno strumento in qualche modo legato alle normative vigenti in fatto di trading online. Questo strumento permette di moltiplicare i profitti (ma anche le perdite) secondo rapporti che variano a seconda della nazione in cui si opera. In America, per legge, la leva non può essere superiore al rapporto 50:1 (e in alcuni stati non è riconosciuta come strumento legale di trading) mentre in Europa a seconda del tipo di trading, può essere sfruttata fino ad un rapporto di 400:1.

Modalità di trading

Le diverse modalità di fare trading con un determinato broker sono legate al tipo di piattaforma utilizzato dal broker stesso. La piattaforma più utilizzata è la MetaTrader, ma esistono anche molte altre piattaforme, alcune proprietarie. Molti broker, inoltre, offrono la possibilità di scegliere tra più piattaforme: spesso, infatti, soprattutto per andare incontro alle esigenze dei trader principianti, i broker fanno uso sia di piattaforme più elementari, con strumenti di trading limitati, che di piattaforme professionali, per i trader esperti. Infine, molti broker offrono piattaforme personalizzabili, che garantiscono l’uso di molti strumenti finanziari da scegliere a seconda delle proprie capacità ed interessi.
A seconda del broker scelto si potrà avere o meno la possibilità di fare trading in determinati settori: dal Forex Market alle Opzioni Binarie, dai Forex Futures agli Hedge Funds eccetera. Molti broker permettono di operare in diversi mercati, mentre altri sono specializzati solo in particolari tipologie di trading. La scelta del broker, naturalmente, deve tenere conto anche di questo parametro.

Per ulteriori approfondimenti sulla scelta del broker e sulle caratteristiche che devono essere considerate per valutare al meglio si consiglia il link http://www.meteofinanza.com/broker-forex/

Lascia un commento